Sono diversi anni, ormai, che si parla di marijuana legale ma ancora ci sono incertezze sia per quanto riguarda la normativa che sul lato della corretta informazione.

Se ti stai chiedendo qual è la differenza tra cannabis legale e marijuana non legale, te lo spieghiamo subito.

Nella marijuana ci sono centinaia di cannabinoidi, i due principali sono il cannabidiolo (CBD) e il tetraidrocannabinolo (THC). Quest’ultimo è responsabile degli effetti psicotropi della sostanza e il suo uso è vietato dalla legge se non in piccola percentuale.

Secondo la normativa vigente in Italia, l’erba legale è quella che ha una concentrazione di THC fino allo 0,5%. Ma la tipologia che può essere venduta all’interno dei negozi non deve superare la soglia del 0,5%.

Per la legge, quindi, tutti i prodotti che superano questi limiti non possono essere commercializzati. Nel farlo, perciò, si rischia il sequestro della merce e l’iscrizione nel registro della magistratura.

La cannabis legale viene estratta dalla pianta di cannabis sativa, l’unica che presenta un basso livello di THC. Per acquistarla basta rivolgersi a negozi specializzati che garantiscono sulla qualità del prodotto e la sua tracciabilità.

I prodotti a base di cannabis light, distribuiti in maniera legale, hanno confezioni chiare, in cui è possibile avere informazioni sulla filiera produttiva e sui venditori. Inoltre, rivolgendoti a rivenditori ufficiali, puoi chiedere indicazioni sull’uso del prodotto, fare un confronto dei prezzi e sapere dati certi sul contenuto di THC e CBD.

PINA’S FARM SRLS si attiene scrupolosamente alle normative vigenti, tutti gli articoli presenti sul nostro sito rispettano le normative vigenti in Italia e sono liberamente vendibili.